Bava di lumaca e acne: la migliore soluzione contro brufoli, cicatrici e pori dilatati

I consigli di Biokirei

 

L'acne è tipica del periodo dell'adolescenza, ma può protrarsi fino ai 30-35 anni nei soggetti predisposti. La bava di lumaca è un valido aiuto per contrastare le fastidiose cicatrici lasciate da brufoli e seborrea, oppure per trattare un'infiammazione acneica in corso, comedoni (punti neri e punti bianchi) o eruzioni cutanee. 

Come abbiamo visto nell'editoriale Tutti i benefici della bava di lumaca, le secrezioni prodotte dalle ghiandole podaliche delle chiocciole sono ricche di collagene, vitamine, elementi antibatterici e purificanti.  Vediamo ora come scegliere la migliore crema alla bava di lumaca per acne, brufoli o comedoni.

Acne: perchè si manifesta

L'acne è un disordine infiammatorio del follicolo pilifero e delle ghiandole sebacee. Può essere dovuto a diverse cause come: predisposizione genetica, età, stress, squilibri ormonali... 
Le ghiandole producono sebo in eccesso e questo porta alla comparsa di comedoni neri e comedoni bianchi, brufoli, pustole, foruncoli. Questi inestetismi compaiono sul viso, spalle, dorso e decolletè.

L'acne colpisce di più gli adolescenti per via degli sbalzi ormonali tipici dell'età. Anche lo stress può essere un fattore scatenante, unito alla predisposizione genetica. 

Creme per l'acne con bava di lumaca: benefici

La bava di lumaca, grazie ai mucopolisaccaridi di cui è costituita, ha effetto antibatterico, lenitivo e protettivo. I complessi di vitamine e il collagene intervengono favorevolmente in sostegno del tessuto adiposo limitando cicatrici e pelle a buccia d'arancia.

Acido glicolico e peptidi, contenuti naturalmente nelle secrezioni delle chiocciole, prevengono l'accumulo delle impurità (cause di comedoni e brufoli) e ripristinano la corretta barriera del film lipidico. 

Un uso prolungato di creme per acne con bava di lumaca, coadiuva la cute a riconquistare un aspetto sano e una naturale luminosità. 

Acne e brufoli, attenzione al make up

Un occhio di riguardo va tenuto al trucco utilizzato quotidianamente. Alcuni prodotti, come fondotinta altamente coprenti, fissativi per make up e correttori, possono peggiorare la situazione, limitando la capacità di traspirazione dei pori e favorendo l'accumulo di tossine ed impurità.

Anche se il fondotinta super coprente può darci una sensazione di pelle uniforme, non stiamo aiutando la cute, anzi, la produzione di sebo potrebbe aumentare portando alla formazione della classica texture a buccia d'arancia

Alcuni consigli prima pratici per chi ha l'acne:

  • Preferire cosmetici naturali senza siliconi 
  • Scegliere make up naturali o biologici poco aggressivi
  • Struccarsi prima di andare a dormire 
  • Less is more: applicare meno prodotti ma di alta qualità per non stressare la cute