Cervicale: sintomi e rimedi naturali a questa infiammazione

I consigli di Biokirei

 

L'artrosi cervicale, più comunemente detta cervicale, è un disturbo doloroso che colpisce la zona del collo localizzata alla base del cranio. E' la principale causa di dolori al collo nei Paesi dell'occidente nelle persone dai 40-45 anni. Come gli altri tipi di artrosi è degenerativa e tende a peggiorare con l'avanzare dell'età. 

Fattori della comparsa di artrosi cervicale

Alcune categorie sono particolarmente predisposte alla comparsa della cervicale. Tra queste:

  • Predisposizione genetica e familiare 
  • Chi ha subito colpi di frusta o traumi al collo
  • Chi pratica attività sportiva
  • Chi subisce sollecitazioni dovuti alla professione a collo e testa (automobilismo, guida, sollevamento pesi, lavoratori edili, facchini...)
  • Chi mantiene posture non fisiologicamente corrette per più ore al giorno (lavori d'ufficio, stiratrici, commesse...)

Da cosa è causata l'artrosi cervicale

La cervicale è causata da un deterioramento della superficie ossea di vertebre e dischi vertebrali il cui sfregamento irrita i nervi circostanti. L'usura è esponenziale e tende ad aumentare con il passare del tempo. Ad essere interessate dai dolori cervicali sono le prime sette vertebre della colonna. 

Il decorso mostra l'assottigliamento dei dischi intervertebrali che possono alterarsi o rompersi, lasciando fuoriuscire una porzione del disco stesso (ernia cervicale). Conseguentemente le vertebre perdono la loro protezione e si erodono con maggior velocità. Questa degenerazione causa movimenti meno fluidi dell'articolazione e facilita l'irritazione e l'infiammazione dei nervi vicini, di muscoli e legamenti. 

Nel tentativo di riparare l'usura, le superfici vertebrali possono cominciare a produrre osteofiti, escrescenze ossee che peggiorano ulteriormente lo scorrimento vertebrale, limitando la torsione ed estensione del collo. Nei casi più gravi si riscontrano danni ai nervi spinali nella regione cervicale. 

Il dolore cervicale può quindi avere diversa natura: muscolare, ossea, articolare o spinale. 

Cervicaglia e sintomi cervicali

Si definisce cervicaglia il dolore nella parte posteriore del collo e della nuca. Viene accompagnato da:

  • Difficoltà di movimento del collo
  • Rigidità di collo e spalle
  • Formicolio alle braccia 
  • Formicolio alle mani
  • Intorpidimento delle spalle e del collo
  • Dolore nel movimento
  • Fitte localizzate alla base del cranio
  • Labirintite
  • Giramenti di testa e vertigini

La cervicaglia si può irradiare fino alla testa causando cefalee, nausee e difficoltà di digestione. Come nei dolori reumatici, il tempo freddo ed umido può acuire il dolore e scatenere la comparsa dei sintomi. 

Oli essenziali e rimedi naturali cervicale

Distendere la zona, in caso si trattasse di cervicale da colpo d’aria o contrattura muscolare, è sempre consigliato. Tra le erbe che aiutano il trattamento degli stati infiammatori e permettono una facile distensione ci sono:

ARTIGLIO DEL DIAVOLO: indicato da assumere oralmente. L’artiglio del diavolo è una pianta originaria dell’Africa del Sud con proprietà antinfiammatorie consigliato nel trattamento di dolori articolari, infiammazioni muscolari e reumatismi

VAI a ESTRATTO IDROALCOLICO DI ARTIGLIO DEL DIAVOLO FITOMEDICAL

ARNICA MONTANA: l’arnica montana è spesso utilizzata in creme e pomate come trattamento dei dolori infiammatori in generale (artrosi, cervicale, lombalgia, traumi sportivi, distorsioni, gonfiori). Questa pianta ha effetto antinfiammatorio locale ed è un ottimo veicolo per distendere le contratture e donare sollievo in caso di dolore. 

Vai a FITOMEDICAL ARTIHARA GEL 

CAMOMILLA: l’olio essenziale di camomilla è un ottimo rimedio naturale per dolori cervicali. Le sue proprietà sono calmanti, rilassanti, antistress e antinfiammatorie. Risulta particolarmente indicato per la tensione muscolare da cattiva postura e contrazioni quotidiane e può essere utilizzato aggiunto a creme o oli oppure assunto oralmente

Vai a FITOMEDICAL CAMOMILLA TINTURA MADRE

ROSMARINO: ’olio essenziale di questa pianta aromatica è spesso consigliato come lenitivo nelle patologie reumatiche e artritiche. Utilizzato con vettori come creme o oli ha risultati ottimali per il massaggio di zone infiammate da colpo di freddo, umidità e dolori cervicali.

Vai a GEMMODERIVATO DI ROSMARINO FITOMEDICAL

LAVANDA: come abbiamo già visto nell’editoriale Oli essenziali: come, quando e perché usarli, la lavanda ha innumerevoli benefici tra cui è un ottimo aroma dalle proprietà rilassanti e distensive. Spesso viene consigliato a chi soffre di emicrania da dolore cervicale. Indicato per impacchi e massaggi sulle zone doloranti oppure vaporizzato nell’ambiente. 

Vai a OLIO ESSENZIALE DI LAVANDA FITOMEDICAL