Cibi che fanno bene: la Mandorla

Le proprietà delle Mandorle e la ricetta per fare in casa il latte di mandorla biologico

 

Oggi vi parliamo delle Mandorle! Ricche di magnesio, ferro, Mandorle gusciocalcio, vitamine e omega 3, le mandorle oltre a far bene a ossa, cuore e arterie sono preziose anche per la qualità del riposo notturno.
Sono inoltre un potente antiossidante naturale, preservano la giovinezza, la bellezza della pelle e il benessere dei capelli. Mangiarne quindi qualcuna ogni giorno fa bene a tutto l'organismo!

Le mandorle sono dei gustosissimi semi provenienti dall’albero del mandorlo, tipico di molte zone del Sud Italia. Possono essere consumate anche fresche, ma in genere si preferisce mangiarle secche.

Nutrienti e proteiche, sono considerate un energizzante naturale, utile per superare le giornate più intense e stressanti, oltre ad essere importantissime per la nostra salute.

Sono costituite per il 50% da grassi monoinsaturi e polinsaturi, potenti alleati per la buona salute dell’apparato cardiovascolare, inoltre la presenza di fitosteroli nelle mandorle interviene positivamente sulla riduzione dei livelli di colesterolo nel sangue.

La loro ricchezza in magnesio le rende molto utili per regalare un buon riposo. Secondo uno studio americano l’assenza di magnesio porterebbe alla riduzione della qualità del sonno, l’integrazione di qualche mandorla nella nostra alimentazione, ripristinerebbe i quantitativi giornalieri consigliati di questo minerale. Inoltre grazie al contenuto di tirosina e triptofano (amminoacidi che insieme influiscono sul buonumore) le mandorle sono un toccasana per il sorriso e sono molto indicate alle donne durante il periodo premestruale e mestruale, non solo per il buonumore ma anche per il prezioso contenuto in ferro.Albero mandorlo

Un’altra importantissima proprietà delle mandorle o per meglio dire dell’olio di mandorle dolci, è il potere lubrificante ed emolliente che le rende un toccasana per il benessere e il ritmo delle evacuazioni intestinali. E’ sufficiente assumere un cucchiaino di olio puro, spremuto a freddo, prima dei pasti principali.

Da sempre utilizzate in cosmetica per limitare l’insorgenza di rughe e contrastare il rilassamento cutaneo e la comparsa di smagliature, le mandorle ci aiutano anche a combattere l’invecchiamento, poiché la buccia contiene i polifenoli, potenti antiossidanti capaci di ostacolare i danni causati dalla formazione dei radicali liberi. 

 

Per concludere ecco "LA RICETTA PER IL LATTE DI MANDORLA BIOLOGICO fatto in casa".

Il latte di mandorle è indicato per le donne in gravidanza o che allattano, grazie anche alla presenza di acido folico, per i bambini, per chi fa dello sport ed è tra le più valide alternative Latte di mandorlaper chi è intollerante al latte, per i vegani e per i vegetariani.
Tritate finemente 200 grammi di mandorle biologiche sbucciate e non tostate.
Pestatele in un mortaio aggiungendo piano piano un litro di acqua tiepida fino ad ottenere una crema molto liquida e lasciatele in ammollo pe circa un’ora. Filtratela.
Non va conservato più di 24 ore e sempre tenuto in un recipiente aperto, se lo ponete in frigorifero va consumato entro 2,3 giorni. E' meglio non farlo bollire.
Potete variare il sapore, aggiungendo un po’ di scorza d’arancia grattugiata o perché no, un pizzico di cannella.
Una volta pronto potete riutilizzarlo per una gustosa granita al latte di mandorla biologico. 
Se dovete usarlo per cucinare, fatelo meno liquido e non filtratelo.

Il latte di mandorla è una bevanda rinfrescante, energetica e ricca di calcio, vitamine e sali minerali.
La ricchezza di calcio del latte di mandorle deriva dalla presenza abbondante di questo sale minerale nei frutti stessi.
100 grammi di mandorle contengono infatti 266 milligrammi di calcio!!
Le mandorle diventano così anche un prezioso alleato naturale non solo per la crescita, ma anche per prevenire l’osteoporosi con l’avanzare dell’età.

Mi raccomando, le mandorle sono molto caloriche, non mangiatene troppe!! Una decina al giorno sono più che sufficienti.

Barbara    

I consigli dietetici forniti e le informazioni contenute in questo articolo sono puramente indicativi e non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.