Come fare un igienizzante mani a casa

Ricetta semplice da preparare con pochi ingredienti per creare il tuo igienizzante per le mani

 

Ricetta estemporanea da preparare con pochi ingredienti per preparazione per gel igienizzantecreare il tuo igienizzante per le mani, da portarsi appresso, lasciare in auto e soprattutto da usare nel periodo invernale, dove proliferano virus e batteri e quando iniziano i vari problemi tra raffreddori ed influenze, mal di gola o tosse.

Per la nostra ricetta sarà necessario quanto segue: 

  • acqua aromatica, ad es. di lavanda o arancia oppure acqua semplice bollita e freddata;
  • gel di aloe vera (senza troppi eccipienti vari, inci pulito); 
  • glicerina vegetale, liquida; 
  • alcool etilico; 
  • olio essenziale di tea tree
  • olio essenziale di palmarosa; 
  • olio essenziale di ravintsara.

Procedimento:

  1. misurare 25 ml di alcool;
  2. unire 4 gocce di olio essenziali di Tea tree, 5 gocce di olio essenziale di Palmarosa e 5 gocce di olio essenziale di Ravintsara;
  3. agitare bene; 
  4. misurare 25 ml di acqua aromatizzata oppure 25 ml di acqua sterilizzata;
  5. in una ciotola mettere 3/4 cucchiai di gel di aloe;
    ricetta igienizzante mani
  6. integrare assieme all'aloe 2/3 cucchiai di glicerina vegetale e miscelare;
  7. miscelare successivamente l'alcool con gli oli essenziali al gel di aloe e glicerina e l'acqua nella ciotola e mescolare con un cucchiaio di legno o un frustino piccolo;
    ricetta per igienizzante mani
  8. versare il tutto in un flacone dosatore; 
  9. aggiungere l 'etichetta con gli ingredienti e la data di produzione (dura un paio di mesi).

Agitare sempre molto bene prima dell'uso perché non abbiamo una soluzione stabile: l'aloe e la glicerina hanno tendenza a separarsi dall’alcool e dall’acqua. E’ sufficiente ricordarsi di agitare bene prima dell’uso per rimescolare bene tutti gli ingredienti.
Prenderne quindi un po’ nel palmo della mano e pulirsi le mani quando vi sembra necessario o se non avete sapone a disposizione oppure vi trovare su mezzi pubblici o altrove.

gel igienizzante per le mani

Questa è una ricetta preparata in casa, che non ha pretese di essere "definitiva", questo significa che secondo i vostri ingredienti o gusti potrete variare i dosaggi, ossia aumentare il gel di aloe ad esempio, oppure diminuire la glicerina.
E’ possibile quindi variare un po', ma rimanendo sempre cauti a non eccedere. Meglio farne poco la prima volta per poi rettificare nelle volte successive.
Ricordate che gli oli essenziali non si sciolgono in acqua e quindi serve sempre un ingrediente che permetta questa azione. 
Ricordate anche di chiudere molto bene tutti i vostri ingredienti dopo l'uso e di tenerli lontani dalla portata dei bambini.
Non toccatevi gli occhi dopo avere usato preparazioni a base di oli essenziali, i quali sono irritanti per le mucose.
Questa preparazione, a differenza di quelle in alcool e oli essenziali e basta, permette di metterne davvero poco e di non seccarvi le mani, grazie alla presenza del gel di aloe e glicerina vegetale .

Va ricordato che gli oli essenziali sono sostanze che possono in alcune persone più sensibili, provocare reazioni allergiche o irritanti. Provate sempre con poco prodotto prima di usarlo quotidianamente. Inoltre questo prodotto contiene alcool, seppur temperato da gel aloe e glicerina per non seccare le mani.
Gli oli essenziali contenuti sono specifici per lo scopo previsto: l’olio essenziale di tea tree non ha un odore che piace a tutti ma la sua azione è indubbia, l’olio essenziale di palmarosa lo tempera molto, mentre l’olio essenziale di ravintsara, con la sua nota canforata, ravviva il tutto. Ne risulta un’ottima combinazione tra il canforato ed un velo agrumato, una nota interessante.

E' importante sapere che gli oli essenziali possono creare allergie oli essenziali per igienizzanteanche cutanee e che il buon uso consiglia di prendere una punta del prodotto scelto, mettendolo nella piega dell’avambraccio oppure dietro il ginocchio (parti sensibili) ed aspettare almeno 48 ore per capire se non si è reattivi all'olio essenziale stesso.

 

Ricetta estemporanea gentilmente condivisa da Muriel Mulotine di Fitomedical