Come riconoscere prodotti naturali e che rispettano l’ambiente

I consigli di Biokirei

 

Per alcuni basta vedere foglie verdi, qualche fiore e la scritta ‘con erbe naturali’ per credere di acquistare un prodotto naturale e contenente elementi coltivati nel rispetto della natura. Purtroppo non è così. Questa confusione nasce dal fatto che non esiste ancora una regolamentazione univoca per la definizione di cosmesi naturale. 

Le regolamentazioni atturali

Le norme contenute nel Regolamento CE 1223/2009 che regolamenta i cosmetici in Europa è ancora molto generica e non distingue in maniera chiara cosa è un prodotto naturale e cosa non lo è. Mentre per termini come BIOLOGICO e NON TESTATO SUGLI ANIMALI, ci sono regole chiare e ferree, naturale è un termine considerato generico. 

Ad esempio alcuni marchi puntano sul greenwashing, pratica di marketing in cui a venir pubblicizzato come naturale, riciclabile e sostenibile è il packaging, ma alla lettura degli ingredienti, non il contenuto. 

Come capire se un prodotto è DAVVERO naturale

Per farlo è necessario leggere le etichette. In alcuni casi i loghi delle certificazioni possono venirci incontro. Gli INCI (International Nomenclature for Cosmetics Ingredients) è l’elenco dei contenuti di un cosmetico ed è compilato secondo un ordine molto importante.  Gli INCI sono ordinati per ingredienti presenti in maggiore quantità

Se tra i primi ingredienti leggi PARABENI (che possono essere riportati come Paraben es methylparaben, ethylparaben, propylparaben) e SILICONI (es dimethicoe, cyclohexasiloxane) che sono utilizzati come idrorepellenti ad alte temperature o conservanti a lunga durata.

Automaticamente, più un prodotto è naturale, meno è la durata (PAO) una volta aperta. Questo dipende dal fatto che non contiene sostanze chimiche che ne rallentano il naturale decadimento.

Anche i prodotti cosmetici naturali hanno conservanti ma sono ottenuti da estratti naturali (come l’acido ascorbico, dal limone) che ne possono aumentare la resistenza all’aria. I siliconi e i parabeni possono dare reazioni avverse anche a breve termine: pori ostruiti, rossori, pustole

Riassunto cosa guardare per capire se un prodotto è naturale:

  • AI PRIMI POSTI DEGLI INCI TROVERAI NOMI DI SOSTANZE NATURALI (es. Argan, Jojoba, Burro di Karitè…)
  • CONTROLLARE IL PAO (il simbolo del barattolo aperto) 
  • NON FARSI TRARRE IN INGANNO DALLA CONFEZIONE
  • CONTROLLARE LA PRESENZA DI CERTIFICAZIONI (Fitocosmesi, Biologico…)

Scegliere il proprio fornitore

Scegliere un negozio online che ha professionisti impegnati da anni nella ricerca e nel controllo degli INCI che vengono scelti per le selezioni, velocizzare l’acquisto. Non sarà più necessario documentarsi lungamente sui prodotti ma ci si potrà affidare al personale preparato. 

E’ proprio quello che fa Biokirei perché amarsi secondo natura garantisce una vita sana, lunga e felice con sè stessi e con gli altri.