Pur non trattandosi di una lotta per la sopravvivenza, il programma dietetico a lungo termine viene quindi percepito come un impegno esasperante, che costituisce per l’organismo un importante carico allostatico. In questo modo, si spiega l’elevato tasso di fallimento delle diete, che se mal gestite, favoriscono anche comportamenti disfunzionali: ad esempio, trasgressioni alimentari che provocano un calo di autostima e, per compensazione, la nuova ricerca di cibi gratificanti ma ipercalorici.

Da qui, il tanto temuto “effetto yo-yo” – ciclica perdita e ripresa dei chili – o il più insidioso binge eating, con abbuffate compulsive degli alimenti che erano stati banditi.

Per ottenere dei buoni risultati, quindi, non è importante solo quello che si mette nel piatto: la riuscita dipende anche dalla modulazione dei circuiti neuroendocrini che regolano la reattività dell’organismo, in modo da favorire il graduale adattamento di quest’ultimo alle sfide e al sovraccarico cui è sottoposto.

Nevi distesi... parliamo di dieta

Per intraprendere una dieta servono certamente nervi saldi! Camomilla romana (Chamaemelum nobile L.) è un’erba dalla forte identità pacificante e rilassante. Ampiamente utilizzata dalla medicina araba e dalla tradizione erboristica europea, è stata oggetto di indagini cliniche moderne, che hanno attestato come gli estratti di questa Asteracea contribuiscano a ridurre nervosismo e ansia.

La stessa proprietà è ascrivibile all’Olio Essenziale che se ne ricava: per osmoforesi, sembra favorire la riduzione degli elevati livelli dell’ormone adrenocorticotropo, tipici delle condizioni di stress.

Meno stress... maggiore la resa!

Eleuteropiù omeostat® è ideale per sostenere l’organismo nel corso di stress prolungati di ogni natura, anche quelli indotti dalle diete. Grazie alla presenza di piante adattogeneEleuterococco, Tulsi e Codonopsis – la formulazione può validamente aiutare ad adattarsi al nuovo regime alimentare e a tutti i cambiamenti che esso implica.

Utile nel corso della dieta, si rivela indispensabile anche nella successiva fase di mantenimento: ricerche recenti hanno infatti mostrato che gli effetti stressanti si prolungano fino a 8 settimane dopo la conclusione del percorso dietetico, rischiando di inficiarne i risultati. 

Alleati essenziali: placare la fame nervosa 

Anche l’Aromacologia può venire in aiuto, quando l’eccessivo autocontrollo porta alle stelle la tensione nervosa: alcuni Oli Essenziali sono particolarmente indicati se ansia e irritabilità rischiano di innescare comportamenti disfunzionali, come la fame nervosa.

Segnaliamo in proposito Vaniglia OE: le sue note dolci e calde hanno un effetto equilibrante e tranquillante e contribuiscono a ridurre la sensazione di fame su base ansiosa.

Invece, per evitare che la situazione sfugga di mano, è indicata la Miscela “Soccorso”. Con Elicriso, Incenso, Lavanda, Maggiorana, Rosa e Sandalo, garantisce un effetto rischiarante sulla mente e armonizzante sulle emozioni. Concorre così a disperdere sconforto e nervosismo e a rinnovare le motivazioni: può essere diffusa negli ambienti oppure se ne aspira l’aroma direttamente dalla boccetta, al bisogno.

LEGGI di più sui benefici degli oli essenziali per la tua dieta nell'editoriale TUTTO SUGLI OLI ESSENZIALI

Product added to wishlist
Product added to compare.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, con la finalità di migliorare la tua navigazione.

Procedendo nel sito acconsenti all'uso dei cookie (» vedi tutti i dettagli).

NEGA IL CONSENSO o clicca sul pulsante qui sotto per accettare.