Epigastralgia: dolore alla bocca dello stomaco, cause e rimedi

I consigli di Biokirei

 

L’epigastralgia è un dolore che viene localizzato nella zona tra bocca dello stomaco e ombelico. L’intensità di questo dolore (fitte, pulsazione, dolore costante) cambia a seconda del paziente. 

Cause del dolore epigastrico 

Questo tipo di dolore è spesso legato ad affezioni gastrointestinali (ulcera, gastrite…) oppure a patologie più gravi (come l’infarto del miocardio o tumori del pancreas). Va quindi fatta una diagnosi corretta alla comparsa dell’epigastraliga. La terapia, infatti, dipende dalla causa del dolore. 

Cause frequenti di dolore alla bocca dello stomaco:

  • Pasti eccessivi
  • Cattiva digestione 
  • Reflusso Gastroesofageo
  • Gastriti 
  • Gravidanza
  • Intolleranza al lattosio (spesso abbinato a gonfiore, crampi e dissenteria)
  • Assunzione di farmaci a stomaco vuoto

Le cause meno frequenti e più gravi, di dolore allo stomaco, possono invece essere:

  • Pancreatite
  • Aneurisma aortico (a volte il dolore si localizza anche tra le scapole)
  • Tumore allo stomaco
  • Ernia Iatale
  • Calcoli della colecisti

Sebbene in larga maggioranza, i dolori allo stomaco siano dovuti alle cause meno gravi, una visita dal proprio medico è sempre consigliata. 

Prevenzione e cure

Le cure mediche per il disturbo dipendono dalla causa scatenante del problema e la terapia verrà prescritta dal medico in base ad esami approfonditi. 
Per le persone che non hanno manifestato disturbi gravi o coloro che soffrono in maniera cronica di dolore allo stomaco, verrà suggerita l’adozione di uno stile di vita sano  ed equilibrato che comprendere:

  • Limitare il consumo di bevande gassate, caffè, cioccolato ed alcol. 
  • Non assumere fritture, carni grassi, formaggi stagionati.
  • Favorire l’assunzione di verdure (ad eccezione di pomodori, peperoni, aglio, cariciofi e cipolla in minor quantità), carni bianche e frutti maturi.
  • Preferire spuntini frequenti anziché 2-3 pasti abbondanti. 
  • Attività fisica regolare specie in caso di obesità o sovrappeso.

Integratori protettivi dello stomaco

Fortunatamente la natura sa venire incontro alle esigenze di chi soffre di dolori allo stomaco cronici o lievi. 

Contro la sensazione di stomaco sottosopra, acidità, nausea e fastidi a digerire c'è Gastrokey di Fitomedical. Questo preparato aiuta il ripristino delle funzionalità digestive di stomaco e organi coinvolti nel processo digestivo grazie anche a: Zenzero, Triphala e Scutellari

Tra gli altri elementi naturali che possono aiutare, in abbinamento a una dieta corretta, c'è Digestione Angelica, grazie agli oli essenziali di Menta, Zenzero e Finocchio allevia la sensazione di nausea, pesantezza e gonfiore (elimina i gas intestinali).
Inoltre la Melissa, grazie alle sue proprietà antispasmodiche, antinfiammatorie e calmanti, attenua i crampi addominali causati dagli stati d'ansia, responsabili di una rallentata digestione.