Le erbe svedesi: tutti i benefici di questa miscela

I consigli di Biokirei

 

L’amaro svedese o Amaro alle erbe svedesi, è una ricetta attribuita a Maria Treban, scrittrice dalla passione per la medicina. Per tutta la vita Maria Treben fu affascinata dalla medicina con erbe tradizionali e fitoderivati in grado di migliorare alcuni stati patologici estremamente diffusi. Anche se la ricetta dell’Amaro Svedese era utilizzata e tramandata dai popoli delle montagne, Maria Treban riuscì a studiare i componenti e a favorire la diffusione in tutta Europa. 

Storia dei benefici dell’Amaro Svedese

La storia di questo amaro vuole che Maria, colpita da una grave forma di tifo, non riuscisse a guarire nonostante le cure mediche finché un’amica le preparò l’amaro. Nella sua autobiografia, Maria, raccontò come l’amaro l’avesse aiutata lenendo i dolori della malattia e coadiuvando rapidamente la guarigione. Dopo questa esperienza cominciò a studiare la proprietà delle erbe e le loro capacità curative.

Modificò anno dopo anno la ricetta fino a perfezionarla e renderla indicata per scariati disturbi: dalle emorroidi, alle difficoltà digestive all’anergia

Proprietà dell’Amaro Svedese 

Le erbe miscelate per comporre l’amaro svedese hanno diverse proprietà fitomedicali: antibiotiche, germicide, antinfiammatorie, lassative, lenitive e antiossidanti. Anche se l’esatta composizione e quantità di erbe contenuta è segreta, l’Amaro Svedese è ancora oggi un rimedio estremamente utilizzato nelle regioni nordiche. In particolare perché appare ricco di principi attivi come: flavonoidi, carotenoidi, crocertine, oli essenziali, tannini, inulina, sennosidi

Le erbe svedesi risultano particolarmente indicate per i casi di:

  • STIPSI
  • EMORROIDI
  • RISTAGNO DI LIQUIDI
  • CISTITE
  • DISTURBI DERMATOLOGICI (Eczemi, dermatiti…)
  • DOLORI MUSCOLARI
  • DOLORI ARTICOLARI
  • INSONNIA
  • DEPRESSIONE

 
Come assumere le erbe svedesi

Le erbe svedesi possono essere assunte per via orale o massaggiate sulla pelle a seconda del tipo di disturbo. Si sconsiglia l’utilizzo per le donne in gravidanza o allattamento, è consigliato assumere le erbe svedesi come tisana più che come preparato alcolico in caso di disturbi al fegato o stomaco irritabile.
Le erbe svedesi possono essere assunte come:
 
Antidolorifico: per mal di gola, denti, stomaco, dolori mestruali
 
Spalmato sulla pelle o cataplasmi: le erbe svedesi hanno effetto cicatrizzanti e utile contro micosi, vescicole, punture di zanzare, ustioni
 
Supporto del sistema immunitario: assunto oralmente ha effetto di tonico, combatte le sensazioni di stanchezza e modula il sistema immunitario per una risposta rapida ed efficace. 
 
Suffumigi: le erbe svedesi possono essere anche inalate tramite suffumigi utili in caso di tosse, sinusite, naso chiuso e sintomi influenzali.