Eritemi, insolazioni e scottature: i rimedi (e la prevenzione) naturale

I consigli di Biokirei

 

L’esposizione al sole può causare disturbi come eritemi, insolazioni e scottature. Prevenire e curare in modo naturale questi problemi è possibile! Vediamo insieme come affrontare al meglio i raggi del sole.

Che siate al mare o in montagna, l’esposizione prolungata ai raggi del sole può causare conseguenza davvero spiacevoli come insolazioni, scottature ed eritemi solari.
Il sole è un elemento assolutamente vitale per il nostro organismo, ma l’esposizione ai suoi raggi, oltre ai numerosi benefici, potrebbe comportare diversi rischi per la salute. È
importante esporsi al sole con moderazione e attuando alcune semplici tecniche preventive per evitare le conseguenze peggiori.

Quali sono i principali rischi di una eccessiva esposizione al sole?

Insolazioni, scottature ed eritemi solari sono indubbiamente i rischi più immediati e diffusi di una esposizione prolungata ai raggi UV, senza adeguate protezioni.

  • L’insolazione è il disturbo più pericoloso

Soprattutto se interessa bambini e anziani, perché causa un innalzamento repentino della temperatura corporea, con sintomi come brividi, nausea e febbre. Può portare anche ad un abbassamento della pressione e causare svenimenti.
In questi casi è importante rinfrescare subito il mal capitato, spostandolo all’ombra e rinfrescando testa, polsi, incavo dei gomiti e inguine per abbassare la temperatura corporea. Meglio se sdraiato e con le gambe sollevate.  Fategli bere acqua (non fredda!) a piccoli sorsi per evitare il rischio di disidratazione. Nel caso l’insolazione colpisca bambini o anziani contattate immediatamente un medico per avere le indicazioni più corrette ed evitate il “fai da te”.

  • Le scottature si presentano come arrossamenti della pelle, sensazione di bruciore e pizzicore.
  • Gli eritemi sono vere e proprie ustioni che si manifestano con bruciore della pelle, forte prurito e formazione di bolle o vescicole.

La causa principale di scottature ed eritemi è un’eccessiva e prolungata esposizione ai raggi solari, senza adeguati schermi UVB. La velocità e la gravità con cui si presentano questi disturbi, dipende in gran parte dal fototipo di appartenenza, cioè dal tipo di pelle. Anche chi ha la pelle più scura non dovrebbe sottovalutare i rischi, perché scottature ripetute e lunghe esposizioni al sole, senza filtri adeguati, possono incrementare il rischio di sviluppare tumori della pelle come il più temuto melanoma.

Come prevenire i disturbi causati dal sole?

Il primo e più efficace rimedio di protezione dai dannosi raggi UV è rappresentato dall’uso corretto delle creme con filtro solare. In commercio ne esistono di molti tipi: spray, gel, oli, lozioni, resistenti all’acqua, specifici per il viso, per le labbra o per tutto il corpo, per bambini o per adulti.
L’importante è scegliere il giusto filtro per il tipo di pelle. Le pelli più sensibili e molto chiare dovranno utilizzare i filtri più alti (spf 50+) per tutto il periodo di esposizione al sole.

I fototipi meno sensibili potranno passare gradualmente a filtri più blandi, con l’aumentare progressivo della loro abbronzatura. Qualunque sia il vostro tipo di pelle, è sempre consigliato esporsi con una protezione solare e ripetere più volte l’applicazione della crema, soprattutto dopo esservi bagnati.

Minerali e vitamine per la prevenzione delle scottature
Se con l’arrivo della bella stagione amate esporvi al sole alla ricerca di una bella abbronzatura, vi consigliamo di non sottovalutare l’aiuto di una corretta alimentazione. Vitamine C, A ed E vi garantiranno il giusto supporto nell’esposizione al sole. Il Betacarotene contenuto in molti alimenti, come carote, pomodori, albicocche, angurie e meloni prepareranno la pelle ad una abbronzatura uniforme.

La corretta idratazione non va mai sottovalutata

Mangiando molta frutta e verdura nell’arco della giornata garantirete al vostro organismo una costante idratazione. L’acqua, meglio se a temperatura ambiente o leggermente fresca (mai ghiacciata), dovrebbe accompagnarvi durante le vostre attività quotidiane e andrebbe bevuta a piccoli sorsi.
Anche i tempi di esposizione al sole sono molto importanti: mai nelle ore più calde e centrali della giornata.

Come curare in modo naturale eritemi e scottature?

Il tempo e la pazienza sono sicuramente due rimedi imprescindibili, ma esistono diversi rimedi efficaci e del tutto naturali per dare sollievo alla pelle irritata e bruciata dal sole, tra questi ricordiamo:

Il gel di aloe vera (puro al 100%) è un eccezionale rimedio per donare refrigerio e alleviare arrossamenti e bruciori causati dalle scottature solari. Applicato direttamente sulla pelle lesa, vi porterà immediato beneficio.

Alcuni oli essenziali possono donare beneficio alla pelle irritata. L’olio di menta piperita, dalle proprietà rinfrescanti e antisettiche, e l’olio di calendula dalle
proprietà emollienti possono essere aggiunti alla crema doposole oppure in un bagno fresco per trovare rapido sollievo.

Degli impacchi freddi da applicare sulla pelle bruciata sono un ottimo rimedio naturale, perché utilizzano i numerosi benefici delle piante officinali. Le piante più indicate per i disturbi causati dal sole sono: la camomilla, la calendula, la malva eil tiglio.

Le informazioni fornite sono di carattere generale e a scopo divulgativo, non possono intendersi in alcun
modo come indicazioni terapeutiche, né vogliono sostituirsi al consiglio di medici abilitati o altri operatori
sanitari.