La guida (definitiva) su come curare la barba in casa

I consigli di Biokirei

 

Folta, rada o con tagli netti e definiti: la barba è diventata (mai come in questo periodo di quarantena) una compagna di vita di molti uomini. Anche la barba, per essere folta e strutturata, ha bisogno di cure che riguardano la crescita e la ‘consistenza’. 

La crescita della barba

Non a tutti gli uomini la barba cresce in maniera uniforme: alcuni lamentano una crescita a chiazze che spesso dipende dalla propria genetica. Tuttavia, se si lascia crescere per un tempo sufficiente (almeno 1-2 mesi) le zone scoperte verranno nascoste dai peli più lunghi e permetteranno di scegliere il taglio e mantenerlo curato facilmente. 

Come (e quanto spesso) lavare la barba

La barba tende ad accumulare pollini, briciole, sporcizia e batteri al suo interno e va pertanto accuratamente lavata e spazzolata con regolarità. I lavaggi non devono essere fatti con frequenza, generalmente due volte la settimana (per garantire l’equilibrio di sebo e pelle). Utilizzare prodotti appositi per la pulizia evita irritazioni e protegge la barba stesa. 

Gli accessori essenziali per una barba ordinata

Come vedremo ci sono diversi prodotti necessari se vogliamo avere una barba curata, folta e morbida: primo fra tutti è la spazzola. La spazzola non deve tirare i peli ma deve districarli. Utilizzare una buona spazzola garantisce una struttura solida per il taglio ed estremamente morbida. Sarà quindi necessario un paio di forbicine da barba per regolarne la lunghezza e preservare la forma. I peli tendono a crescere in maniera non uniforma ed alcune zone potranno diventare ingestibili in minor tempo rovinando la struttura della barba e dando un tono trasandato e disordinato. 

Un consiglio pratico è cercare di radere regolarmente l’area a forma di U sotto il collo e la parte superiore delle guance, dove inizia ad infoltirsi. Questo renderà chiaro il punto di inizio della nostra struttura. 

Prodotti da avere per il mantenimento della barba

Ci sono alcuni prodotti essenziali per il mantenimento in salute della barba come ad esempio:

LO SHAMPOO: come si intuisce, è un detergente studiato per il lavaggio della barba. Man mano che la barba cresce, la pelle sottostante comincerà a perdere cellule morte, che rimarranno inevitabilmente intrappolate dai peli. Lo shampoo facilita la detersione e il raggiungimento delle zone profonde della pelle pulendo in profondità senza danneggiare il film lipidico, seccare i peli o ingrassarli.  La differenza dallo shampoo per i capelli risiede nella formulazione più delicata. 

OLIO DA BARBA: nutre, districa e arricchisce la texture della barba. Olio di barba usato dopo lo shampoo cura in maniera ottimale pelle e chioma. L'olio applicato sulla barba deve essere di un tipo idrantante e protettivo per la pelle. Deve nutrire in profondità il pelo per garantire un'aspetto sano e rigoglioso alla propria barba. 

LA SPAZZOLA: la spazzola, come abbiamo detto, è la regina degli accessori da barba e primo fra tutti da avere. Serve per pettinare, districare, rimuovere briciole, peli e forfora ma anche per uniformare le zone scoperte e rendere ordinata la struttura. A differenza del pettine (che va utilizzato con barba almeno di 3-5 cm) la spazzola aiuta chi ha la barba lunga a donare un effetto ordinato.

FORBICI: le forbici devono essere lunghe e vanno utilizzate solo dopo un'accurata spazzolatura per evitare risultati 'asimmetrici'.

Problemi comuni nella crescita della barba

I problemi con la barba più comuni che possono venir riscontrati sono, la sensazione di prurito (spesso data dalla pelle morta rimastra intrappolata tra i peli o possibili irritazioni batteriche della cuta) e le chiazze. 

Come abbiamo già visto le chiazze sono solo un'impressione. Una volta che la barba sarà sufficientemente lunga verranno coperte uniformemente.