Cistite: cause, sintomi, prevenzione e cure naturali

I consigli di Biokirei

 

Cos'è la cistite? Moltissime donne la conoscono bene... ma non è una patologia esclusivamente femminile. Si tratta di un'infezione urinaria causata da microrganismi. Provoca bruciore e dolori durante la minzione e lo stimolo frequente di andare in bagno. In alcuni casi la cistitite può essere emorragica o cronica. Ecco cosa bisogna sapere per prevenire, trattare e curare la cistite maschile e femminile:

Sintomi cistite

Conosci il tuo nemico... dice l'adagio, ed è l'arma principale anche contro la cistite. I sintomi della cistite sono abbastanza chiari e ben localizzati, specie nelle donne:

  • sensazione frequente di dover andare in bagno 
  • intenso bruciore al termine della minzione o nella primissima fase
  • dolore sordo nella parte bassa addominale
  • sangue nelle urine

Anche altri fattori tendono a favorire la comparsa della cistite, tra cui: rapporti sessuali, stitichezza, colite cronica e menopausa

Cistite, cause

Le cause della cistite sono diverse, ma quasi sempre di origine batterica. Altre cause di cistite possono essere le cure radioterapiche o le disfunzioni croniche delle pareti pelviche (cistite intertiziale). 

La cistite batterica si manifesta quando la vescica si infiamma in maniera acuta, cronica o passeggera. La colpa di questa infiammazione è dei germi intestinali che migrano nel tessuto vaginale, irritandolo. Tra i principali fautori abbiamo: l'escherichia coli, proteus e l'enterococcus che risalgono l'uretra (il condotto da cui fuoriesce l'urina). Perchè la cistite viene maggiormente alle donne che agli uomini? L'uretra femminile è lunga 3-5 cm contro quella maschile che mediamente è 13-16 cm. La risalita di questi batteri è indubbiamente più facile nel corpo delle donne che in quella degli uomini. 

Cistite, prevenzione

Prevenire la cistite non è sempre facile. Ogni organismo risponde in maniera diversa ed alcune persone sono più o meno suscettibili alla manifestazione di infiammazioni delle vie urinarie. I princiali consigli per una corretta prevenzione della cistite in maniera naturale sono:

  • Non abusare di detergenti intimi che possono alterare il pH della flora batterica. Meglio optare per detergenti biologici o naturali, più indicati per i soggetti sensibili
  • Non indossare costantamente pataloni stretti o jeans attillati (in modo da evitare che i batteri si annidino nella zona), specie nei periodi caldi dell'anno
  • La scelta dell'intimo può essere molto importate ed è meglio optare per slip o mutande in cotone anzichè tessuti sintetici
  • Bere molta acqua durante la giornata aiuta a diluire il volume batterico nella vescica e favorisce la pulizia dell'uretra
  • Assumere bevande ed integratori al mirtillo rosso. Il mirtillo rosso è in grado di generare un ambiente sgradevole all'escherichia coli e limitarne di conseguenza la capacità di azione nella vescica

Cistinam Forte 

cistinam forte per la cistiteÈ ormai provato che le proantocianidine presenti nel mirtillo rosso sono efficaci nell’inibire l’adesione dei batteri alle mucose dell’organismo e la bromelina ha un effetto antinfiammatorio ed antiedemigeno, che rende il sito infettato più accessibile agli attivi antibatterici forniti dal nostro sistema immunitario. Cistinam Forte è indicato per:

  • Prevenzione dei disturbi alle vie urinarie recidivi
  • Trattamento dei principi di manifestazione di cistiti e infiammazioni alle vie urinarie
  • Ridurre i sintomi della cistite

Vai a CISTINAM FORTE

Diagnosi cistite cronica, batterica o interstiziale

La diagnosi di cistite viene fatta dal medico curante in base all'analisi dei sintomi, ad eventuali esami delle urine prescritti e all'urinocoltura con conta della colonie batteriche. Nel casi più acuti viene eseguito anche un antibiogramma, ovvero viene testata la sensibilità dei vari batteri agli antibiotici. 

Nella cistite cronica o con alta recidive, può essere prescritto dal medico curante un tampone vaginale per analizzare quali batteri stanno irritando così sovente la vescica. 

La cistite interstiziale è una patologia legata ad una bassa permabilità della parete che divide uretra e intestino (uro-genitale). Venendo meno il tessuto che separa gli apparati, è più facile che i batteri intestinali infestino la vescica. Si hanno quindi recidive soventi ed emorragie

Cistite da Luna di Miele

Caso particolare è la cistite luna di miele. La Honey Moon Syndrome è un tipo di infiammazione prettamente femminile che si manifesta nei periodi in cui l'attività sessuale si intensifica. Questa forma di cistite prende proprio il nome da quello che per molte donne era il periodo 'per eccellezza' di maggiore intensità sessuale. Chiaramente non è limitato esclusivamente ai giorni post matrimoniali, può colpire donne di tutte le età con più o meno esperienza. I sintomi sono tipici: bruciore quando si fa pipì, leggere emorragie, fastidi nella zona pubica. Questi dolori si manifestano due o tre giorni dopo l'attività sessuale. 

La causa della cistite da Luna di Miele sono proprio i rapporti sessuali intensi, che possono provocare microlesioni in cui si accumulano i batteri oppure favorirne l'accesso alla vescica.

Cistoshield

Cistoshield per la cistiteL'efficacia della formulazione Cistoshield, costituita da Karkadè, Cranberry, Mirtillo rosso e Astragalo, è sostenuta dalla concentrazione degli ingredienti, che si integrano in una valida sinergia. Cistoshield è molto efficace nel sostenere l'equilibrio naturale delle vie urinarie. Cistoshield è indicato per:

  • Contrasta i microrganismi responsabili dell'infezione,
  • ​Protegge la mucosa e ne rinforza le funzioni di barriera,
  • ​Sostiene le difese immunitarie

Vai a CISTOSHIELD
 

Cistite rimedi naturali

Come consigliava anche la Naturopata Emanuela Carlessi - editoriale CONSIGLI DAL SENTIERO DELLA NATURA ALLA CISTITE - nel periodo di picco dell'infezione è bene evitare gli zuccheri raffinati. Se la cistite è di natura batterica, lo zucchero è in grado di favorirne la proliferazione nella vescica. 

Cosa evitare o consumare in quantità limitata quando si ha la cistite:

  • Succi di frutta e bavande industriali
  • Alcol
  • Caffè
  • Formaggi
  • Insaccati
  • Alimenti piccanti (peperoncino, pepe)

Cosa mangiare in caso di cistite:

  • Finocchi
  • Verdure a foglia verde
  • Cetrioli
  • Indivia
  • Fibre e cereali integrali
  • Mandarini
  • Fragole
  • Melone
  • Angurie
  • Zucca

E, ultimo ma non per importanza: IL MIRTILLO, fondamentale per il rispristino della flora batterica intestinale e ricco di probiotici super specifici.

Pepoil, Olio di Semi di Zucca spremuto a freddo


Olio di semi di zucca biologico per la cistiteÈ composto per il 95% da olio ed estratto di semi di Zucca 100% da agricoltura biologica. I semi di zucca sono ricchi di Omega 6, e svolgono un effetto antifiammatorio diffuso. Ricco di acido linoleico e  Vitamina E.

Vai a PEPOIL