Conosci la torba e le sue proprietà?

A cura di Sara Guerinoni, estetista Biokirei

 

Troppo spesso ci allontaniamo dalla natura, mentre è in essa che troviamo ogni risposta…

Fin dall’antichità l’uso della Torba era impiegato per curare i problemi della pelle e soprattutto le ferite, infatti essa è un ottimo cicatrizzante e rigenerante del tessuto, ma non solo, perché svolge un’azione a 360 gradi grazie alle sue proprietà:

  • Lenitive,
  • Purificanti,
  • Drenanti,
  • Antinfiammatorie.

La Torba di Moor è molto simile al fango, ma di colore nero ed è un insieme di ingredienti molto preziosi, creati con la graduale decomposizione di centinaia di piante, erbe, microorganismi e fiori stratificati. Questo avviene nell’arco di tempo di 10/15mila anni, in un ambiente molto particolare. Privo totalmente di ossigeno e protetto da due strati di argilla con una profondità di 15/20 metri, sott’acqua o nel sottosuolo. Praticamente nei fondali di queste torbiere, principalmente sulle alpi Austriache, dove scopriamo una bellissima valle che ospita un lago nero chiamato “Sacro Moor”, troviamo dunque questo pregiato Humus micro organico.

torbiera

Esso viene estratto a mano, preparato ed invasato sul posto senza l’aggiunta di nessun tipo di conservante o additivo chimico, grazie anche agli innumerevoli acidi umici contenuti al suo interno, che tengono sempre “viva” la microflora della torba.

Le fantastiche capacità di questo composto naturale sono dovute alle sue 3 fasi:

  1. La fase solida inorganica, principalmente costituita da argilla che, grazie alle sue caratteristiche di scambio ionico, favorisce la cessione di oligoelementi (manganese, silicio, nichel e ferro) e quindi in parole povere assorbe le tossine e ha questo effetto antinfiammatorio.
  2. Proprietà della torbaLa fase solida organica invece, come già anticipato, è ricca di acidi umici, carboidrati, vitamine, minerali, polisaccaridi e idrossiacidi che mantengono sempre attivo questo esclusivo composto. Ha quindi un forte effetto purificante e rinnovante perché attiva la rigenerazione cellulare e dunque stimola il microcircolo capillare contribuendo al normale funzionamento delle cellule.
  3. La fase liquida infine (che può essere acqua termale o acqua piovana stagnante) consente alla torba di non seccare e quindi di essere utilizzata per lungo tempo.

Queste 3 fasi sono molto importanti per il Moor perché lavorano in sinergia e danno luogo ad un vasto sistema di scambi reciproci, fonte delle sue svariate attività e pregi. 


PARLIAMO DUNQUE DI QUESTE MOLTEPLICI PROPRIETA'
La Torba può essere utilizzata come decontratturante, quindi molto amata dagli sportivi o da chi soffre spesso di dolori muscolari perché con le sue capacità antinfiammatorie riduce gli edemi ed i gonfiori. Per chi soffre di artrite, artrosi, mialgie o strappi muscolari è bene che si immerga in queste torbiere naturali o la impieghi in impacchi e pomate.

Essendo dermopurificante, il Moor, può essere un ingrediente da aggiungere allo shampoo, al bagnoschiuma e alle creme, mentre puro è ottimo come maschera viso. Ha quindi un’azione sebonormalizzante e seboriequilibrante, molto utile in caso di pelle impura e con acne, ma anche in casi di psoriasi, dermatite atopica o desquamazione cutanea per lenire le infiammazioni, restringere i pori e disinfettare.

Spesso viene anche utilizzata per contrastare la cellulite, laddove c’è un ristagno di liquidi e di tossine. Infatti, le sue molecole portano verso l’esterno l’acqua in eccesso drenandola e sgonfiando le zone dove viene applicata la Torba (gambe, addome e borse sotto gli occhi).

scopri le proprietà della torba

A volte per ritrovare la propria salute e la nostra bellezza bisogna scavare in profondità, come con i ritrovamenti di Torba, sul fondo dei laghi, che sono un esempio lampante per scoprire il proprio benessere!


Sara Guerinoni  


Sara Guerinoni estetista diplomata Biokirei
Sara Guerinoni
, estetista da sempre appassionata di trattamenti di bellezza naturali e biologici, si è diplomata nel 2012 e oggi collabora con Biokirei. 


I consigli dietetici forniti e le informazioni contenute in questo articolo sono puramente indicativi e non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.