Consigli dal Sentiero della Natura per la Cistite - Seconda parte

A cura di Emanuela Carlessi, Naturopata

 

Riprendo il filo del discorso sulla cistite. La scorsa volta abbiamo approfondito i rimedi e gli accorgimenti per prevenire i disturbi di tipo infettivo, dovuti a batteri. Però dicevamo che c’è anche un tipo di cistite definita “interstiziale” o “sindrome della vescica dolorosa”, i cui sintomi possono essere occasionali oppure costanti e sono da ricondurre ad una infiammazione delle mucose della vescica.  Pur non avendo alla base un’infezione, va comunque trattata e arginata, perché una vescica infiammata diventa facile terreno per la proliferazione di batteri.

Se non ci sono cause fisiche evidenti (come ad esempio traumi o prolassi), le cause di questa sensibilità e dello spasmo vescicale sono di natura emotiva e psicologica: tensioni, stress, pensieri sono tutti fattori che incidono sul sistema nervoso e su quello immunitario, i quali andranno a “sfogare” il loro sovraccarico sui nostri organi o apparati più vulnerabili, in questo caso appunto la vescica.

Trattandosi di fattori psicologici ed emotivi, l’intervento naturopatico avrà come obiettivo non più quello di eliminare i microbi, bensì quello di modulare la reattività nervosa della persona e di trattarne le cause scatenanti.

In questo caso, dal mondo degli oligoelementi utilizzeremo del Manganese-Cobalto, magari supportato dal Magnesio per aiutare a sciogliere lo spasmo della vescica. Una persona soggetta a cistite interstiziale trarrà sicuro giovamento da un prolungato trattamento con il macerato glicerinato di gemme di Fico (Ficus carica), che modulerà i suoi eccessi nervosi. Si assoceranno altri rimedi per disinfiammare e prevenire sovrapposizioni batteriche.

Per l’aspetto più emotivo, sarebbe interessante valutare insieme quali Fiori di Bach risultano più opportuni per riportare equilibrio e serenità oppure ricorrere ad esempio a trattamenti di reflessologia plantare che lavorano sui blocchi mentali ed emozionali.

Come sempre, vale l’accortezza di rivolgersi a persone competenti. Se ognuno di noi è unico e irripetibile, i rimedi di cui una persona ha bisogno vanno scelti prendendosi il giusto tempo e con la giusta attenzione alla sua irripetibile singolarità.

 

Alla prossima,
Emanuela

Se ti sei perso la prima parte dell'articolo, clicca qui ⇒ Consigli dal Sentiero della Natura per la Cistite


Emanuela Carlessi
"Sul sentiero della Natura"

Emanuela Carlessi, NaturopataSono Emanuela e ho iniziato il mio percorso da naturopata perché credo fermamente che ciò di cui abbiamo bisogno per stare bene e ritrovare il nostro equilibrio si possa trovare in noi stessi e in ciò che la Natura ci offre. Le piante, i fiori, i minerali, il cibo, l'acqua, la terra e l'aria: tutto ciò che ci circonda entra in risonanza con la nostra vis medicatrix naturae, la nostra naturale forza di guarigione e ci aiuta a ritrovare il benessere e la serenità.


I consigli dietetici forniti e le informazioni contenute in questo articolo sono puramente indicativi e non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.