Non tutti i grassi fanno male: i grassi buoni ed i loro effetti sull’organismo

A cura di Emanuela Carlessi, Naturopata

 

Non tutti i grassi… vengon per nuocere! Poche persone sanno che i grassi svolgono funzioni fondamentali per il nostro organismo: sono importanti per la pelle, per il sistema nervoso, sostengono la produzione ormonale ed il sistema immunitario. Sono i grassi buoni, o insaturi, ed ecco perchè non dovrebbero mai mancare nella nostra dieta...

Nei paesi industrializzati, l’alimentazione ha subito negli ultimi decenni modificazioni davvero notevoli, sia in termini quantitativi sia soprattutto qualitativi. La carne e le verdure che ci troviamo nel piatto non hanno più le caratteristiche nutrizionali di una volta e la nostra dieta diventa sempre più carente di vitamine, minerali e di grassi “buoni”.
Per quanto riguarda quest’ultimo ambito, aumenta il consumo dei grassi saturi e decresce quello degli insaturi. Entrambi, una volta assimilati, diventano dei pacchetti di riserva per la produzione di energia.

Le proprietà dei grassi insaturi per il benessere dell’organismo

I grassi insaturi però hanno anche funzioni più complesse. Danno origine a importanti modulatori dell’infiammazione e dell’attività immunitaria, influiscono sullo stato della cute, intervengono nell’attività nervosa, servono per la produzione di alcuni ormoni e per la formazione delle membrane cellulari. In particolare, è fondamentale garantirsi una corretta assunzione di acidi grassi essenziali (EFA), perché il nostro organismo non è in grado di produrli da sé. Si tratta dei famosi acidi grassi da cui derivano gli ω3 e gli ω6, noti in quanto

·hanno proprietà antinfiammatorie,

·favoriscono la vasodilatazione (prevenendo l’ipertensione)

·contrastano l’aggregazione delle piastrine e il rischio di trombosi

·abbassano i livelli di colesterolo nel sangue.

 

In quali alimenti possiamo trovare i grassi insaturi

olio di borragine perle
Gli ω6 si trovano soprattutto nei semi di girasole, mais, mandorle, nel germe del grano e negli oli derivati da questi semi per spremitura a freddo. Molto interessante anche l’olio di Boragine, del quale esistono integratori in perle.
perle di ribes Gli  ω3 si trovano soprattutto nel pesce. Anche in questo caso esistono ottimi integratori in perle. Se si preferiscono fonti vegetali, ci sono anche perle a base di olio di Ribes.

Molti studi sono stati fatti sulle proprietà di questi acidi grassi e tanti meccanismi della loro azione sono ancora da scoprire. Alcuni studi clinici ne hanno dimostrato l’importanza per la riduzione dell’infiammazione in disturbi come l’allergia, l’artrite reumatoide, la dermatite atopica e altri disturbi della pelle.
Insomma, è un mondo ancora in parte da esplorare, ma che rivela già notevoli benefici per il nostro benessere.

A presto,
Emanuela 

 

Emanuela Carlessi
"Sul sentiero della Natura"


Emanuela Carlessi, NaturopataSono Emanuela e ho iniziato il mio percorso da naturopata perché credo fermamente che ciò di cui abbiamo bisogno per stare bene e ritrovare il nostro equilibrio si possa trovare in noi stessi e in ciò che la Natura ci offre. Le piante, i fiori, i minerali, il cibo, l'acqua, la terra e l'aria: tutto ciò che ci circonda entra in risonanza con la nostra vis medicatrix naturae, la nostra naturale forza di guarigione e ci aiuta a ritrovare il benessere e la serenità.

 

I consigli dietetici forniti e le informazioni contenute in questo articolo sono puramente indicativi e non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.