Perché il mal di stomaco si intensifica nel cambio di stagione?

Scopri come proteggere lo stomaco con l'alimentazione e i rimedi naturali

 

Sia in autunno che in primavera molte persone si trovano a fare i conti con problemi di acidità di stomaco, gastrite o reflusso gastro-esofageo
La necessità dell’organismo di adeguarsi ai repentini sbalzi climatici tipici del cambio stagione, può stimolare importanti vie nervose e ormonali che favoriscono un eccesso di secrezione acida nello stomaco, causando difficoltà digestive ed aggravando notevolmente una già presente sensibilità individuale.
abitudini alimentari scorretteLa situazione peggiora se si sommano a questi fattori anche abitudini alimentari scorrette, fumo, ritmi di vita frenetici, stress o abuso di farmaci.
E’ quindi molto importante proteggere lo stomaco in questo particolare periodo dell’anno con prodotti naturali sicuri, efficaci e privi di effetti collaterali, poichè i classici rimedi tampone non affrontano il problema nella sua complessità e rendono lo stomaco ancora più vulnerabile.

Fra i tanti rimedi vegetali oggi disponibili per proteggere e prevenire i disturbi legati allo stomaco, Biokirei ha selezionato Gastrokey Fitomedicalla formulazione Gastrokey Omeostat di Fitomedical, frutto dell’unione fra la conoscenza della tradizione occidentale orientale e la ricerca scientifica moderna.
Gastrokey è un preparato vegetale con 3 ingredienti naturali molto efficaci nel sostenere la salute dell'apparato digerente:

  1. Triphala: è una preparazione della medicina indiana che miscela sapientemente gli estratti secchi dei frutti di Terminalia bellirica, T. chebula e Phyllanthus emblica. Agisce come tonico gastrointestinale e previene l’infiammazione delle mucose di stomaco e intestino.
  2. Scutellaria: la radice di Scutellaria baicalensis inibisce lo sviluppo di microrganismi potenzialmente patogeni, come l'Helicobacter pylori e previene lo sviluppo infiammatorio. Agisce inoltre come leggero ansiolitico.
  3. Zenzero: il rizoma di Zingiber officinale, sempre più noto per le sue innumerevoli proprietà, si distingue come antinausea e regolatore gastrointestinale e della peristalsi.

L'unione di questi preziosi estratti vegetali:

  • favorisce la digestione; 
  • protegge le mucose dello stomaco e dell'intestino dall’infiammazione
  • coordina la motilità della muscolatura gastrica; 
  • inibisce l’adesione di Helicobacter pylori alle pareti gastriche;
  • agisce sulla regolazione delle secrezioni gastriche.  

Gastrokey è un preparato multifuzionale molto utile nel cambio di stagione per regolare le funzioni dello stomaco e degli organi coinvolti nel processo digestivo, ma è IMPORTANTE SORVEGLIARE L'ALIMENTAZIONE in questo particolare periodo dell'anno.

Non eccedere con cibi troppo aciduli come i pomodori e l'aceto, le carni rosse, le bevande gassate e gli stimolanti come il caffè, tè, cioccolato, alcool e fumo.
Limita gli zuccheri, i dolciumi e i cereali raffinati, se non puoi fare a meno del pane, elimina la mollica e tostalo leggermente.legumi e cereali
Sono da ridurre anche i latticini di origine animale, ad eccezione dello yogurt.
Preferisci verdure di stagione e legumi, in particolar modo zucca, zucchini, carote, cavolo, finocchi, cipolle, ceci e fagioli azuki. Ottimi i cereali e pasta integrali (farro, kamut, riso, avena, orzo, quinoa, miglio, tapioca) e il pesce cotto al vapore, al forno o lessato. La frutta deve essere di stagione, ad esclusione di quella acidula ed evita di bere o mangiare cibi e bevande troppo caldi o troppo freddi.
Non rimanere troppe ore a stomaco vuoto per evitare un eccesso di produzione dei succhi gastrici e mastica con calma ogni boccone.
Fai giornalmente del movimento, almeno 20-30 minuti di passeggiata, respirando profondamente e se riesci .... lascia ansia e stress fuori di te! :-)

Barbara Garbarino    

erborista Biokirei

 

 

I consigli dietetici forniti e le informazioni contenute in questo articolo sono puramente indicativi e non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.