Pressione bassa: sintomi, cause e rimedi

I consigli di Biokirei

 

La pressione bassa è una condizione che prevede valori di pressione arteriosa più bassi della norma. In termini numerici, la pressione bassa si intende quando, a riposo, sia sotto i 90/60 mmHg (unità di pressione con cui viene misurato il sangue). 

Sintomi della pressione bassa

La pressione bassa è detta ipotensione. Si tratta di una condizione opposta a quella dell’ipertensione o pressione alta (in cui i valori mmHg sono superiori si 140/90), e leggermente meno grave. 
 
La pressione bassa è diffusa e può anche essere passeggera. I sintomi più diffusi sono:

  • Stanchezza generale
  • Capogiri
  • Svenimento
  • Confusione
  • Visione offuscata

La pressione bassa: cause

La cause dell’ipotensione sono spesso gentiche, patologiche oppure dovute ad un’attività fisica costante. Alcune malattie, l’assunzione di farmaci e la gravidanza possono essere causa di questo disturbo (cronico o passeggero). In generale, a meritare l’attenzione medica, sono i casi di ipotensione patologica (da farmaci o stato interessanti) in quanto sui pazienti affetti possono avere effetti potenzialmente pericolosi.
 
Nell’arco della giornata, l’abbassamento della pressione diventa uno stato fisiologico normale, ad esempio quando si dorme. Il sonno notturno coincide con un abbassamento della pressione arteriosa, così come dopo mangiato (il sangue si concentra nell’intestino) e nei momenti di relax
 
L’ipotensione patologica può avere diverse cause. Tra quelle maggiormente diffuse ci sono:

  • Emorragie gravi
  • Disidratazione da vomito e diarrea
  • Ustioni
  • Eccessiva sudorazione
  • Morbo di Addison
  • Diabete
  • Anemia
  • Carenza di folati e vitamina B12
  • Shock Anafilattico
  • Disturbi cardiaci
  • Traumi cerebrali

Come trattare la pressione bassa

Il trattamento dipende dalle cause scatenanti dell’abbassamento della pressione. L’ipotensione asintomatica, non richiede terapie. 

Se si soffre di pressione bassa sono da evitare i DIURETICI, la CAFFEINA, evitare gli ALCOLICI, evitare le CALZE CONTENITIVE.

Per chi soffre di pressione bassa, i medici possono suggerire il leggero aumento di sale nella dieta e aumentare l'apporto di acqua assunto. Esistono anche alcune erbe o piante che favoriscono l'aumento della pressione come:

MENTA: la menta, specie se assunta tramite tesina, favorisce l'idratazione e dona un sensibile aumento della pressione arteriosa. Prova Mente Libera Tisana alla Menta di Yogi Tè

LIQUIRIZIA: la liquirizia è in grado di aumentare la pressione e donare vigore in caso di stanchezza. Viene sconsigliata per chi soffre di pressione alta ma è un toccasana per chi ha il disturbo opposto. Prova Spezzattina di Amarelli

MAGNESIO: il magnesio aiuta a contrastare i sintomi tipici della pressione bassa, nausea, crampi e giramenti di capo. Assumendo il Magnesio Supremo, aiuterai la tua pressione e restare nei giusti livelli.