Come profumare il bucato, in modo naturale, con gli oli essenziali

I consigli di Biokirei

 

Spesso il bucato sembra non avere un profumo intenso e avvolgente che ci aspettiamo: questo può essere dovuto alla lavatrice oppure ai prodotti che utilizziamo per la pulizia. Niente paura però: gli oli essenziali possono facilmente venirci in soccorso!

Gli oli essenziali sono i profumi naturali con maggiore concentrazione di essenza estratta dalle piante officinali. I loro benefici sono riconosciuti da millenni. Scopri come utilizzare l’aromaterapia anche facendo il bucato.

Gli oli essenziali sono utilizzati da millenni per i loro numerosi benefici. Gli antichi Egizi ne avevano compreso le grandi proprietà antisettiche e antibatteriche. Gli antichi Greci hanno
fatto proprie le conoscenze della terra dei faraoni ampliando l’applicazione degli oli essenziali alle più svariate situazioni. Gli Arabi hanno perfezionato le tecniche di estrazione dalle piante officinali grazie all’invenzione dell’alambicco. L’utilizzo delle
proprietà delle essenze officinali è noto da millenni nelle antiche culture di tutto il mondo.

Oggi possiamo godere delle conoscenze tramandate dagli antichi, applicandole al nostro vivere quotidiano per migliorare le nostre vite, anche durante una semplice azione come fare il bucato.

Cosa sono gli oli essenziali?

Gli oli essenziali sono sostanze molto pregiate che si ottengono dalle piante officinali aromatiche. Nell’antichità con le essenze ottenute da cortecce, fiori e radici (a seconda della pianta utilizzata) si creavano delle acque aromatiche, unguenti o balsami. Con l’evoluzione delle tecniche di distilleria si è giunti agli oli essenziali che conosciamo oggi.
Gli oli si ottengono per spremitura a freddo, per distillazione a vapore, oppure per distillazione a secco. Gli oli essenziali contengono l’essenza delle piante, la parte volatile che ne conferisce il caratteristico profumo.

Quali sono gli utilizzi più diffusi?

Tradizionalmente, gli oli essenziali sono utilizzati principalmente nell’aromaterapia. Tramite la profumazione specifica di ogni pianta da cui viene estratto, l’olio essenziale agisce sia a livello fisico che sensoriale.

Possono essere utilizzati per:

  • Inalazione
  • Assorbimento epidermico
  • Assunzione

Gli antichi, che per primi avevano compreso le proprietà aromatiche delle piante, utilizzavano gli oli essenziali nella preparazione di unguenti e profumi, nelle cerimonie religiose, e come primi rimedi terapeutici.

Le diverse proprietà delle essenze

Ogni pianta officinale ha delle proprietà fitoterapiche specifiche. Queste proprietà si ritrovano negli oli essenziali che possono essere utilizzati in vari modi a seconda delle necessità.

Se volete scoprire tutti gli utilizzi e le proprietà dei vari oli essenziali, vi invitiamo a leggere la nostra guida “Oli essenziali: come scegliere quello che fa per noi”.

Come profumare il bucato con gli oli essenziali?

L’utilizzo degli oli essenziali è perfetto per profumare in modo naturale il bucato!

Alcuni detergenti vegetali non aggiungono profumi nella loro formulazione, lasciando piena libertà di scelta nell’utilizzo delle essenze da aggiungere in fase di lavaggio.

I migliori oli essenziali da utilizzare per il bucato sono quelli floreali (come lavanda, gelsomino o geranio), oppure quelli estratti dalle foglie (come pino, melissa e tea tree). In
questo caso, non avendo un utilizzo prettamente curativo, la scelta dell’olio essenziale è totalmente discrezionale.

Ciò non toglie che alcune essenze abbiano delle applicazioni
specifiche per diverse esigenze, vediamo quali sono.

Oli essenziali tradizionamenti utilizzati per azione battericida e repellente degli insetti

Per un’azione battericida e per allontanare gli insetti le essenze più indicate sono:

Gli oli essenziali possono essere aggiunti direttamente in lavatrice, meglio se nella vaschetta dell’ammorbidente, per profumare in modo naturale tutto il bucato; oppure utilizzati per preparare sacchetti o gessi profumati da lasciare nei cassetti o
negli armadi.

Oli essenziali tradizionalmente conosciuti per effetto antimuffa

Per un effetto antimuffa è possibile creare dei sacchettini aromatici a base di oli essenziali di tea tree e alloro, ideali da inserire tra gli abiti riposti per i cambi stagionali.

Oli essenziali per il bucato: conciliare il sonno

Uno spray preparato con acqua, bicarbonato e olio essenziale alla lavanda o alla vaniglia è l’ideale da nebulizzare su cuscini e lenzuola prima di andare a dormire.

Queste essenze doneranno un effetto calmante e rilassante a chi dormirà circondato da questi aromi naturali.

Attenzione all’uso degli oli resinosi in lavatrice: per via della loro formulazione, a contatto con l’acqua potrebbero causare delle macchie. Questa è l’unica controindicazione per l’utilizzo degli oli essenziali nel vostro bucato!